Catalog Archivi - Rubinacci
328
archive,tax-portfolio_category,term-catalogo_prodotti_en,term-328,cookies-not-set,qode-social-login-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.6,side_area_over_content,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive

Archive

casson

Grandi contenitori colorati progettati per riuscire nel contempo a organizzare, esporre e “incorniciare” gli oggetti contenuti. Le casse a giorno, disponibili in due misure e sospese mediante eleganti gambe inclinante, accolgono gli accessori in noce o rovere dark. Mensole, ganci, aste, cassettiere e specchi realizzano un’ampia gamma di soluzioni...

0
1

compasso

Compasso è un appendiabiti da parete la cui struttura cita esplicitamente il ricordo di un oggetto caduto ormai in disuso, ma che ancor oggi è metafora dell'atto del disegnare. Un complemento iconico, essenziale, che sembra semplicemente appoggiato al muro. Quasi bidimensionale in vista frontale, il prodotto acquisisce tridimensionalità grazie agli aggetti che danno...

0
1

cuma

Cuma è una madia “radicale” che coniuga l’affidabilità del processo produttivo di alto livello, alla vocazione da pezzo unico, quasi sculturale. Un cuore di multistrato rivestito di legno di noce tanganica per il top e di noce nazionale per i frontali e i laterali, con tavole tagliate a vivo e finiture...

0
0

dama

Concept di “seduta lunga”… utilizzabile come panca, day bed, pouf, sofa leggero e informale. La struttura esalta l’esclusivo carattere della lavorazione del legno massello, che permette la creazione di incastri abilmente nascosti, inclinazioni pronunciate, profili che si intrecciano a formare una composizione coerente tra elementi duri e morbidi, come...

0
0

dissonanza

I mobili Dissonanza sono caratterizzati dall’alternanza di ante in legno e superfici verticali in vetro. Contenitori disegnati per custodire con discrezione, secondo il tradizionale sentimento di riservatezza che si alterna al desiderio di mostrare solo le proprie cose migliori. Le casse possono essere corredate da due basi: una bassa in legno e...

0
0

gessato

Il nome del progetto, “gessato”, racconta l’ispirazione, il rimando al mondo dei tessuti, della moda, dell’eleganza. Tanti listelli di essenze diverse sono accoppiati a formare un’unico top rettangolare “segnato” da linee parallele, spessori, sfumature cromatiche che conferiscono una particolare ricchezza di chiaroscuri alla superficie. Il materiale svela la sua...

0
0

giano

Il progetto nasce da una ricerca sugli oggetti che hanno la comune caratteristica di non essere compresi quando li si osserva e che giocano sui concetti di inganno e stupore. Le funzioni sono parzialmente celate e la percezione varia a seconda del punto di osservazione. Davanti un’ampia specchiera capace di nascondere, sul retro,...

0
0

ibla

Sovrapporre trasparenze: legno in grigliato romboidale, lamiere traforate, ripiani dal profilo sfuggente, oggetti (quelli che ciascuno sceglierà di riporre). Le ante, in un continuo gioco di pieni e vuoti, sono concepite come diaframmi, filtri tra luce e ombre, tra il “dentro” e il “fuori” capaci di disegnare inquadrature frammentate. Un simbolico invito a...

0
0

lunga

Lunga è progettata per essere una seduta ibrida: metà seggiola, metà poltroncina. In tal modo si unisce leggerezza, semplicità costruttiva e comodità d’uso, peculiarità che rendono il prodotto utilizzabile in diversi contesti sia domestici che contract. Una struttura agile e slanciata, che si contraddistingue grazie alle sue gambe...

0
0

orlando

Il progetto dello scrittoio muove, da un lato, dalla volontà di disegnare un oggetto capace di inserirsi dimensionalmente in qualsiasi ambiente, sia contract sia domestico. Dall’altro lato propugna un’estetica raffinata, ricca di dettagli disegnati con cura, ma comunque capace di mantenere un certo “silenzio linguistico”, una struttura essenziale; nel...

0
0